domenica 29 gennaio 2012

DECRETO LIBERALIZZAZIONI: “PACCHETTO AGROALIMENTARE”

SCHEDA 1. DISCIPLINA DELLE RELAZIONI COMMERCIALI IN MATERIA DI CESSIONE DI PRODOTTI AGRICOLI E AGROALIMENTARI

La norma, predisposta di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, ha ad oggetto i contratti stipulati tra gli operatori della filiera agroalimentare, con esclusione del consumatore finale, considerate le condizioni di crisi economica ed i suoi riflessi in termini di calo dei consumi. L’intervento ha l’obiettivo di aumentare la trasparenza e l’efficienza nei rapporti di filiera, eliminare i comportamenti scorretti e speculativi, tutelare maggiormente gli operatori, migliorare la gestione finanziaria dei rapporti.
Tre le principali novità:
  1. Obbligo della forma scritta per i contratti che abbiano ad oggetto la cessione di beni agricoli ed alimentari.
  2. Divieto di comportamenti sleali nei rapporti di filiera. Il decreto individua 5 fattispecie.
  3. Fissazione del termine di pagamento a 60 giorni per le cessioni di prodotti alimentari non deteriorabili, ridotto a 30 giorni per le transazioni di prodotti alimentari deteriorabili.
L’efficacia di tali interventi è assicurata dall’applicazione di sanzioni amministrative, fino ad un massimo di 500.000 euro a seconda delle fattispecie. La competenza a vigilare sul rispetto della norma e ad irrogare le relative sanzioni spetta all’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato, anche avvalendosi del supporto operativo della Guardia di Finanza.

Ministero delle Politiche Agricole

Nessun commento: