lunedì 23 gennaio 2012



“PACCHETTO AGROALIMENTARE”, MARTEDI’ ALLE ORE 10
CONFERENZA STAMPA DEL MINISTRO CATANIA

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, terrà una conferenza stampa, martedì 24 gennaio alle ore 10, nella sede del Mipaaf, per illustrare il contenuto del pacchetto agroalimentare inserito all’interno del decreto sulle liberalizzazioni. L’incontro con la stampa sarà anche l’occasione per la presentazione della edizione 2012 della Fiera agricola, in programma a Verona dal 2 al 5 febbraio.
Le principali misure contenute nel pacchetto sono:
Disciplina
1. Disciplina delle relazioni commerciali in materia di cessione di prodotti agricoli e agroalimentari, per una maggiore efficienza e trasparenza.

2. Attivazione nuovi “contratti di filiera”
La norma consente di rilanciare gli investimenti nel settore agroalimentare attraverso la riattivazione dei contratti di filiera.

3. Fondo credito
La norma prevede misure di sostegno per l’accesso al credito in attuazione di una specifica decisione comunitaria.

4. Impianti fotovoltaici in ambito agricolo
La norma sottrae al sistema degli incentivi statali gli impianti fotovoltaici con moduli collocati a terra facendo salve le autorizzazioni in corso.  

5. Dismissione di terreni demaniali agricoli e a vocazione agricola
La norma riscrive le regole già poste dalla legge di stabilità per la dismissione dei terreni in questione, nel senso di abbassare la soglia del consentito ricorso alla trattava privata, prevedere un significativo lasso di tempo (20 anni) per la conservazione della destinazione agricola dei terreni e, soprattutto, rendere periodica con cadenza annuale l’operazione di individuazione dei terreni.   

6. Convenzioni per lo sviluppo della filiera pesca
La norma abilita il MIPAAF a stipulare convenzioni con le Associazioni di categoria a sostegno della produttività del settore, utilizzando risorse già disponibili.

Ministero delle Politiche Agricole

1 commento:

Flavio Biondi ha detto...

Dove sono le novità ? Urge una politica agricola vera, incisiva che modifichi l'approccio di questo settore al sistema economico, legato all'ambiente ed alle produzioni di qualità. Vedremo.